Comprare e vendere casa oggi conviene?

Una costante nella vita degli italiani, da sempre, è l’investimento nel mattone. L’Italia risulta infatti prima nazione al mondo per numero di proprietari immobiliari in relazione al numero di abitanti. Ma comprare e vendere casa oggi conviene? La crisi economica del 2008 ha insegnato tuttavia che prima di fare un passo così importante è giusto valutare pro e contro, analizzare, saper leggere i trend e solo dopo decidere che tipo di operazione mettere in atto.

Analisi dei dati: i numeri dell’OMI

Per rispondere a questa domanda con cognizione di causa è necessario – se non doveroso – imparare ad osservare l’andamento e le oscillazioni del mercato passato e di quello attuale, così come di alcuni fattori che ci consentono di prepararci agli eventi futuri.

Secondo quanto emerso dal primo rapporto annuale OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate), il primo trimestre del 2022 si è concluso positivamente, facendo registrare un tasso di crescita delle compravendite del settore residenziale del +12%. In soldoni, su tutto il territorio nazionale sono stati oltre 181.000 gli scambi immobiliari.

È importante notare come la pandemia da Covid-19 abbia cambiato il modo di vivere la casa: sono cresciute, infatti, le compravendite nei piccoli comuni dove, solo nel primo trimestre del 2022, ci sono state 13.600 operazioni di compravendita immobiliare in più rispetto al primo trimestre del 2021. Nelle aree di provincia, infatti, la possibilità di accedere a case di metratura maggiore – richiestissimi giardini e terrazzi – è decisamente maggiore rispetto ai centri cittadini.

Quali previsioni per il mercato immobiliare italiano?

Dopo la ripresa post-pandemica del mercato immobiliare, che ha visto il 2021 concludersi con un bilancio di quasi 750mila compravendite e una crescita del 34% rispetto al 2022, l’incertezza del futuro tiene ancora con il fiato sospeso tutti coloro che stanno pensando di monetizzare vendendo il loro bene immobile o di investire acquistando una nuova casa.

La recente guerra in Ucraina, infatti, sta alimentando la paura di una nuova bolla immobiliare, simile a quella già affrontata nel 2008. Il periodo di crollo del mercato affrontato 14 anni fa produsse una riduzione del valore immobiliare di circa 14-15 punti percentuali e, nel panorama macroeconomico attuale, il timore che possa ricapitare ancora una volta è lecito. Il caro energia, ad esempio, che ha già causato una riduzione del potere d’acquisto delle famiglie italiane, è certamente tra le cause. Chi è intenzionato ad acquistare casa tende a procrastinare, mentre chi vuole vendere – e pensare a una soluzione abitativa differente – non lo fa per paura di dover svalutare la sua proprietà. Il risultato? Crollo di domanda e offerta, e una maggiore propensione ad “attendere tempi migliori”.

Quando il mercato frena: la (mancata) erogazione dei mutui e l’aumento dei tassi di interesse

A far pensare a un futuro non propriamente roseo è anche il problema reddituale – che causa una repulsione alla concessione dei mutui – e l’aumento dei tassi di interesse. Il primo è un problema che riguarda in particolare i giovani e l’accesso al mercato del lavoro; questo concorre in modo determinante al vincolo per la concessione del credito e dei mutui bancari. Allo stesso modo, l’aumento dei tassi di interesse potrebbe influenzare fortemente l’entità della domanda immobiliare.

Dal Rapporto Immobiliare 2021 dell’Agenzia delle Entrate, nel 2020 sono stati registrati circa 273mila acquisti di abitazioni tramite mutui ipotecari. Ma l’aumento costante dei tassi di interesse rende il prestito concesso dagli istituti di credito molto più costoso e riduce – inevitabilmente – la domanda.

CONCLUSIONI:

Zona per zona, città per città, l’acquisto o la vendita sono suscettibili di valutazioni che solo un trend advisor specializzato può conoscere. Se stai pensando di comprare o vendere casa e vorresti una consulenza con uno specialista del mercato immobiliare clicca su vendi.frimm.com, l’ASSISTENTE DIGITALE di FRIMM ti risponde gratuitamente in chat senza farti perdere tempo e ti mette in contatto con il consulente immobiliare all’altezza delle tue aspettative.

Rispondi Annulla risposta

Powered by WordPress.com.

Up ↑

Exit mobile version
%%footer%%