Vendere casa: chi gestisce le visite all’immobile?

Se hai messo in vendita la tua casa devi sapere che l’appuntamento con l’acquirente è il momento cruciale per fare una buona impressione. Se presentare l’immobile in modo ottimale – con delle fotografie professionali (clicca qui) e un annuncio immobiliare accattivante (clicca qui) – è importante, organizzare le visite in maniera strutturata è la chiave di volta per vendere velocemente la tua casa. Ma… in mezzo al marasma di cose da organizzare per vendere casa, hai anche pensato a chi gestirà le visite all’immobile?

Il primo appuntamento: quali sono le competenze necessarie per le visite all’immobile?

1. CONOSCENZA DEL GIUSTO ACQUIRENTE

Per la buona riuscita di vendita della tua casa deve entrare in gioco anche il fattore emozionale. Nel momento in cui l’acquirente perfetto entrerà in casa, infatti, dovrà sentirsi avvolto in un vortice di emozioni che gli farà dire – senza ombra di dubbio – “questa è la casa che fa per me”. Per far sì che questo avvenga, è indispensabile la conoscenza delle esigenze del potenziale compratore e dei suoi bisogni fondamentali. Se non si ha contezza di quello che l’acquirente sta cercando, infatti, ti ritroverai inevitabilmente ad accogliere persone poco interessate all’acquisto della tua casa perdendo l’occasione giusta e tempo prezioso.

2. SAPER ANDARE FINO IN FONDO

Una persona realmente interessata all’acquisto della tua casa, prima della firma del preliminare di vendita (clicca qui), vorrà vederci chiaro. Per questo motivo, saper rispondere alle obiezioni durante la visita all’immobile e avere delle competenze non solo legali (legate all’analisi della documentazione) ma anche tecniche, rappresenta il quid che convincerà il cliente all’acquisto della tua casa. Inoltre, avere una conoscenza approfondita del mercato della zona in cui l’immobile è localizzato, e saperlo comunicare in modo corretto è – per molti acquirenti – il fattore decisivo.

3. BUONA PRESENTAZIONE

Parliamoci chiaro, per ogni proprietario immobiliare (anche per te) la propria casa è “la più bella di tutte”. Ed è vero! Soprattutto in Italia, l’attaccamento al mattone è qualcosa che va di là dal semplice acquisto o investimento immobiliare. Per questo motivo, quando si tratta di vendere casa, una visione oggettiva è indispensabile per l’acquirente. In più, l’allestimento della tua casa in occasione delle visite è un momento importantissimo. Sapere quali sono le azioni da compiere per presentare la tua casa nel migliore dei modi, ti aiuterà a farlo più serenamente. Un consulente immobiliare, ad esempio, lavora a fianco di home stager professionisti che ottimizzeranno i punti di forza della tua casa in vendita e la renderanno ancora più bella per ricevere le visite e fare una buona impressione! Per preparare la tua casa alle visite degli acquirenti dovrai:

  • Pulirla accuratamente. Per un acquirente, al momento della visita all’immobile, è importantissimo entrare all’interno di un ambiente pulito. Questo lo aiuterà a concentrarsi sulla tua casa e a valutarne meglio i punti di forza.
  • Porre attenzione ai dettagli! Tutto quello che per te è “normale”, probabilmente non lo sarà per il potenziale acquirente. Evita, ad esempio, di presentare camere con ante dei mobili pendenti o macchie di pennarello sui muri.
  • Spersonalizzare gli ambienti. La foto sul tuo comodino è bellissima, però questo non aiuterà il potenziale acquirente a immaginarsi nuovo proprietario. Il primo principio dell’home staging (la tecnica di allestimento degli immobili in vendita nata in America e sempre più popolare anche nel nostro Paese), si basa proprio sulla “spersonalizzazione degli ambienti”. In sostanza, devi rendere la tua casa anonima ma allo stesso tempo accogliente, come gli immobili sulle riviste.
  • Illuminarla al meglio: luce! Accogliere l’acquirente in ambienti luminosi è fondamentale per consentirgli di definire visivamente tutti gli spazi e valutare eventuali difetti.

4. ORGANIZZAZIONE DEL TEMPO

In più, per organizzare le visite al tuo immobile è necessario avere tempo e la possibilità di poterlo gestire al meglio! Accogliere potenziali acquirenti in casa, infatti, ti ruberà inevitabilmente moltissime ore. Avvisare quando sei in casa e chiedere al cliente di passare a visitare l’immobile non è il modo corretto di procedere! Per questo motivo, è importante riuscire a programmare gli appuntamenti in modo preciso e diligente, dando la possibilità all’acquirente di valutare in modo analitico la tua casa.

Organizzare le visite all’immobile: rivolgiti a FRIMM

Se sei arrivat* a leggere fino a qui, ti sveliamo un segreto: la soluzione per organizzare le visite al tuo immobile (e non solo) riducendo a zero lo stress esiste, è FRIMM!

I consulenti immobiliari del Gruppo FRIMM sono gli unici a essere guidati sin dal primo giorno in un vero e proprio percorso professionale che è racchiuso in quello che viene chiamato “Metodo Frimm”, un protocollo di lavoro e di gestione dell’esigenza del cliente in cui vengono individuati processi, procedure e attività per ogni singolo step della tua operazione immobiliare.

Per scoprire subito cosa può fare per te un consulente FRIMM, clicca sul bottone in basso e richiedi subito una consulenza.

One thought on “Vendere casa: chi gestisce le visite all’immobile?

Add yours

Rispondi Annulla risposta

Powered by WordPress.com.

Up ↑

Exit mobile version
%%footer%%