Marketing immobiliare

Marketing immobiliare. La quasi totalità delle agenzie e delle imprese del settore si affidano all’online per proporre immobili e servizi sul mercato. Per i professionisti immobiliari, infatti, è ormai indispensabile adottare una comunicazione e una strategia efficaci, perché non sempre la semplice presenza online assicura buoni risultati.

Secondo questo articolo, per gli italiani la Rete è la prima fonte di informazione e di ispirazione quando si tratta di valutare il miglior affare immobiliare. La prima cosa che fanno è, infatti, effettuare delle ricerche online di potenziali soluzioni abitative, ancora prima che di persona.

MARKETING E POSIZIONAMENTO

Una buona strategia di marketing immobiliare è essenziale per trasformare ogni agenzia in un’impresa e in un brand. Oggi, se si vuole fatturare con la propria agenzia, non si può rinunciare a delle attività di marketing pensate e create ad hoc per il business in questione.

Prima di farlo, però, serve definire la propria identità al meglio e FRIMM guida gli agenti affiliati in questo percorso, che suddivide in 3 fasi:

  1. Posizionarsi sul mercato differenziandosi dai competitor (in cosa sono più bravo rispetto ai miei colleghi del settore?),
  2. Definire il proprio cliente target e il proprio collaboratore target (prediligo acquirenti o venditori? Il mio cliente tipo preferisce appartamenti o case indipendenti?)
  3. Comunicare direttamente nei confronti del target per migliorare la percezione che questo ha dell’agenzia e del suo business, creando valore per la Customer Experience (devo parlare direttamente ai miei clienti! E devo sempre spiegare chi sono, come lavoro…).

Una volta definita l’identità dell’agenzia, è necessario a comunicarla!

SITO WEB E SEO PER L’AGENZIA IMMOBILIARE

Un sito web ben pensato e strutturato è sicuramente uno tra i mezzi più performanti, e popolarlo con contenuti sempre aggiornati è la chiave per ottenere risultati visibili. Per l’immobiliare ciò è tanto più vero dal momento che è proprio sul sito di un’agenzia che gli utenti si aspettano di arrivare quando consultano gli annunci immobiliari. Una volta qui, sarà utile poterli categorizzare e filtrare sulla base della tipologia di immobili a cui sono interessati, alle zone di proprio gradimento o al budget a disposizione: tutto ciò rende più facile la navigazione.

La voce SEO, acronimo di Search Engine Optimization, non può mancare tra le attività di una buona strategia di marketing immobiliare. Di qualunque natura siano, i contenuti del proprio business vanno resi “trovabili” su Google e simili, considerato che è a strumenti come questi che si rivolge in prima istanza la maggior parte di chi effettua ricerche immobiliari online.

Nello specifico, agenzie e professionisti dell’immobiliare devono puntare su una buona strategia di SEO in ottica locale. Devono cioè adottare alcuni accorgimenti tecnici che gli permettano di essere sempre tra i primi risultati di Google quando qualcuno effettua ricerche per annunci o opportunità immobiliari pertinenti.

I SOCIAL MEDIA PER GLI AGENTI IMMOBILIARI

E ancora, la presenza su piattaforme come Facebook, Instagram e, perché no, anche LinkedIn risulta strategica per raggiungere i propri clienti e ancora di più i “potenziali clienti”.

Questi ambienti sono quelli in cui è più facile dare visibilità al proprio brand, raggiungere il proprio target di riferimento, facendolo con contenuti originali e coinvolgenti o interagire in maniera diretta con il proprio pubblico rispondendo a dubbi e perplessità. Inoltre, tutti questi social permettono di attivare campagne a pagamento che, anche con un budget ristretto a disposizione, amplificano considerevolmente il raggio della comunicazione, raggiungendo potenziali clienti in qualsiasi zona d’Italia.

Rispondi Annulla risposta

Powered by WordPress.com.

Up ↑

Exit mobile version
%%footer%%