MLS REplat & eCASA: è partita la sincronizzazione

MLS REplat ed eCASA: sincronizzazione al viaLa piattaforma di condivisione è adesso completamente utilizzabile con il gestionale

Anche il gestionale eCASA sposa la sincronizzazione con MLS REplat, il primo Multiple Listing Service in Italia per diffusione con oltre 3.000 operatori connessi ogni giorno.

Grazie alla tecnologia API di MLS REplat, gli utenti eCASA possono da oggi utilizzare ognuna delle funzionalità di MLS REplat continuando a utilizzare l’interfaccia grafica di eCASA.
Inserimento, modifica e ricerca degli immobili, inserimento ed eliminazione delle richieste, e naturalmente il sistema di matching online e offline sono tutte le funzionalità integrate in eCASA.
Inoltre, eCASA ha provveduto ad aggiungere la possibilità, in caso di match tra domanda e offerta, di stampare le schede immobili corredate di foto ed eventuale descrizione in pdf da consegnare al cliente.

Per informazioni scrivete a info@ecasagestionale.com oppure chiamate il numero 045 82 13 434

Realizza o ristruttura la tua agenzia: Frimm Square ti restituisce il 100% dell’investimento!

Frimm Square - Nuovo spazio al potenziale della tua agenziaIdeato dall’architetto Valentina Fraschetti, il progetto Frimm Square rappresenta la nuova veste ufficiale dell’agenzia immobiliare Frimm ideale. Adeguato sia per i nuovi affiliati Frimm e sia per quelli che invece desiderano rinnovare la propria agenzia immobiliare, Frimm Square trasformerà l’ambiente di lavoro in un luogo in cui lo spazio si muove a seconda delle esigenze della routine dell’agenzia, uno spazio in cui ogni superficie ha il suo scopo.

Solo per i suoi affiliati, Frimm ha pensato di costruire una speciale promozione per consentire a tutti di godere dei benefici del progetto Frimm Square. Chi desidera realizzare o ristrutturare la propria agenzia secondo il nuovo layout può infatti accordarsi con lo studio tecnico diretto dall’architetto Fraschetti: una volta pattuita la cifra per l’allestimento dell’agenzia, questa verrà comunicata dallo studio tecnico a Frimm, che applicherà lo sconto del 50% sul canone annuale dell’agenzia affiliata. Lo sconto verrà applicato dall’inizio dei lavori fino al completo risarcimento della somma investita dall’affiliato, a patto che venga garantita l’omogeneità con il progetto originale firmato dall’architetto Fraschetti. In questo modo, Frimm si impegna a risarcire nel tempo la cifra che l’affiliato ha investito per la realizzazione del nuovo ufficio.

Scarica qui la brochure del progetto
Guarda qui il video promozionale

Per aprire un’agenzia Frimm scrivi a info@frimm.com oppure chiama lo 06 97 27 93 01

MLS e aggregazioni: Barbato ospite di RealtorTv, ecco il video

Roberto Barbato a RealtorTVIl presidente di Frimm Roberto Barbato è stato ospite ieri, insieme con il presidente nazionale di Fimaa Valerio Angeletti, del sesto appuntamento con Realtor Tv. Argomenti della puntata, le aggregazioni commerciali e il bisogno di rappresentanza, naturalmente osservati dal punto di vista degli agenti immobiliari.

“Nell’epoca che viviamo oggi, a ridosso di una crisi terribile per il settore che finalmente sembra alle spalle, il vero talento di un moderno consulente immobiliare – ha affermato Barbato – non sta tanto nella attitudine di svolgere la sua professione al meglio delle sue possibilità, quanto piuttosto nella capacità di adattarsi alle sfide che le moderne tecnologie gli sottopongono, di affrontare il cambiamento dunque e di essere allo stesso tempo lungimirante: in questo senso chi ha visto nei sistemi MLS il futuro della professione, come è successo a noi 15 anni fa quando importammo MLS REplat dagli Stati Uniti d’America, ha imboccato la strada giusta. Oggi, che tutti parlano di MLS, noi non vediamo nelle altre aziende dei competitor, anzi siamo felici di poter finalmente dialogare con altri che credono nel nostro stesso prodotto. Questo perché alla fine ciò che conta davvero è che si rafforzi la professione di agente immobiliare”.

Il video integrale della puntata è disponibile a questo indirizzo.

Frimm S.p.A. approva il bilancio dell’esercizio 2014

Roberto Barbato - FrimmNominati inoltre i nuovi membri del Consiglio d’amministrazionedella società presieduta da Roberto Barbato, leader in Italia nel mercato delle piattaforme MLS

L’assemblea dei soci di Frimm S.p.A., riunitasi a Roma in data 25 giugno 2015, ha esaminato e approvato all’unanimità il bilancio al 31 dicembre 2014. L’azienda che gestisce il network immobiliare di Frimm S.p.A., nata nel 2000 e che ha introdotto in Italia il sistema Multiple Listing Service (MLS) per la collaborazione online nella compravendita tra agenti immobiliari, ha inoltre scelto i nuovi membri del CdA, con l’obiettivo di migliorare i processi produttivi legati al potenziamento e allo sviluppo su tutto il territorio italiano del proprio network.

Lo compongono Roberto Barbato (nella foto a sinistra), in qualità di presidente della S.p.A., Vincenzo Vivo in qualità di vicepresidente, e Giuseppe Manzo in qualità di amministratore delegato. Cinque invece i consiglieri del direttivo: Giuseppe Giamundo (confermato), Giovanni Elefante (confermato), Paolo Ulpiani (nuovo), Giulio Azzolini (nuovo), Flavio Monti (nuovo).

“In questo specifico momento storico la professione di agente immobiliare professionista è assimilabile in tutto e per tutto a quella di consulente”, spiega Roberto Barbato, presidente di Frimm S.p.A. “E il consulente immobiliare differisce dal vecchio modo di fare mediazione principalmente per l’approccio al cliente e per gli strumenti che utilizza: in questo senso, questa è l’epoca della condivisione, l’epoca dei sistemi MLS, che Frimm ha portato in Italia quindici anni fa, con coraggio e lungimiranza. Oggi il nuovo direttivo, composto da esperti conoscitori del mercato immobiliare, è già al lavoro per creare valore intorno all’MLS, e per far crescere ancora l’azienda per portarla a quotarsi in borsa”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

MLS REplat: è partita la sincronizzazione con il gestionale FastHome

FastHome: il gestionale è sincronizzato con MLS REplatUn nuovo gestionale si aggiunge alla lista dei software che hanno scelto di sincronizzarsi con MLS REplat grazie alla tecnologia API: si tratta di FastHome, tra i gestionali più utilizzati nella regione dov’è nato, il Veneto, in cui Premiaware, la società che lo sviluppa, vanta circa 500 aziende clienti. Grazie alla trasversalità di MLS REplat, sistema che si sposa perfettamente con ogni tipo di gestionale, la sincronizzazione con FastHome è totale: questo significa che attraverso l’interfaccia di FastHome, gli utenti possono comunque utilizzare ognuna delle funzionalità di MLS REplat, quali l’inserimento, la modifica, la ricerca degli immobili, l’inserimento e l’eliminazione delle richeste, e naturalmente il sistema di matching online.

Il cliente FastHome può richiedere il video illustrativo per l’utilizzo di MLS REplat a info@premiaware.com.

MLS REplat presente all’MLS Day di Roma per la presentazione del progetto Aggregator

Il presidente di Frimm, Roberto Barbato, ospite dell'MLS DayMLS REplat e il presidente di Frimm S.p.A. Roberto Barbato sono saliti in qualità di ospiti sul palco dell’MLS Day – Roma Edition, incontro organizzato il 7 luglio da Casa.it e moderato da Raffaele Racioppi, responsabile del progetto MLS Aggregator. Proprio l’Aggregator, il database condiviso di prossima pubblicazione che si ispira al modello americano di Realtor (con cui condivide il proprietario, il magnate Rupert Murdoch) e che nelle intenzioni vorrebbe riunire software gestionali e MLS sotto lo stesso tetto, è stato oggetto di dibattito tra gli ospiti dell’evento: tra gli altri, oltre Barbato, anche il padrone di casa Daniele Mancini (Ad di Casa.it) e Maurizio Iori (vicepresidente Fimaa Roma).

L’MLS Aggregator dovrebbe vedere la luce nei mesi successivi l’estate: a oggi, sono diciotto i software gestionali che hanno preso parte al progetto. Tra questi, come evidenziato anche pochi giorni fa in un articolo de Il Sole 24Ore, non c’è ancora MLS REplat, che oggi in Italia è di gran lunga il principale sistema MLS per diffusione. Proprio sulla questione il numero uno di Frimm, società che ha portato 15 anni fa la collaborazione in Italia direttamente dagli USA, ha subito chiarito la posizione del proprio Multiple Listing Service. “MLS REplat entrerà nell’Aggregator, lo farà nella maniera giusta, cioè tutelando i propri clienti e i loro asset”, è stata la risposta di Barbato, in linea con la filosofia della condivisione che il prodotto di punta di Frimm – MLS REplat – porta avanti da quindici anni. Quanto agli altri delicati argomenti sul tavolo delle discussioni, vale a dire l’importanza di dotare il nuovo Aggregator di un codice etico per gli agenti immobiliari che aderiranno, e il valore essenziale delle informazioni, Barbato ha rimarcato l’essenzialità di entrambe le questioni. In particolare, tracciando la differenza tra agente immobiliare “vecchio stampo” e moderno “consulente immobiliare” ha evidenziato quanto sia necessario che gli operatori del Real Estate tornino “in possesso delle informazioni chiave di immobili e richieste, che è l’unico modo per professionalizzare la categoria, alla stregua di una lobby quasi”.

Per Il Sole 24Ore MLS REplat è un “pezzo da novanta” dell’immobiliare italiano

Il Sole 24OreNell’edizione odierna dell’inserto dedicato all’immobiliare de Il Sole 24Ore, Casa 24, il quotidiano economico ha oggi dedicato un articolo di fondamentale importanza che aggiorna i propri lettori sugli sviluppi del progetto MLS Aggregator di Casa.it.
Nell’articolo si racconta di come il progetto MLS Aggregator, ora in fase di test, stia muovendo i primi passi per aggregare gli MLS attivi in Italia. Si evidenzia inoltre che tra i soggetti coinvolti nel progetto mancano due “pezzi da novanta”: MLS REplat, “la piattaforma di condivisione immobili del gruppo Frimm, di gran lunga la più diffusa a livello nazionale, e Fiaip, una delle maggiori associazioni di categoria”.
Il progetto Mis Aggregator si ispira al modello Realtor, piattaforma di collaborazione tra mediatori immobiliari leader negli Usa e di proprietà di Rupert Murdoch (che attraverso Rea Group controlla anche il portale italiano): sono 14 i software gestionali che hanno aderito a questa prima fase. Fino al 31 dicembre 2016 la partecipazione ad Mis Aggregator sarà gratuita, mentre in seguito il servizio sarà a pagamento, con costi allineati agli standard internazionali. “Uno degli aspetti più importanti per la diffusione degli MLS – prosegue l’articolo del Sole 24Ore – è la definizione delle regole base su come condividere gli incarichi (acquisiti in esclusiva)”; e ancora: “Al momento, tuttavia, tra chi ha aderito al progetto di Casa.it, mancano all’appello pezzi importanti del settore. A cominciare da Fiaip, una delle maggiori sigle di categoria (con un proprio MLS), che resta in stand by. (…) La mancata adesione più “pesante” – almeno in termini numerici – è senz’altro quella di MLS REplat, la piattaforma di condivisione immobili più diffusa in Italia, lanciata 15 anni fa da Frimm e che – fanno sapere dalla società – ha registrato una forte crescita negli ultimi mesi: le agenzie connesse sarebbero passate da 900 a 1.2OO da fine 2014 a maggio scorso, per diventare quasi 1.500 a giugno (dopo l’accordo per gestire come software house l’MLS Open di Fiaip). “Siamo felici che il mercato sia stia finalmente aprendo e siamo disponibili, in prospettiva, all’aggregazione”, precisa Roberto Barbato, presidente Frimm. “La prudenza, però, è d’obbligo, visto che su MLS REplat operano circa 4mila agenti: non possiamo aderire a un progetto senza conoscerne a fondo le strategie. Verificheremo che ci sia la massima trasversalità e che il nuovo aggregatore agisca super partes, non come un competitor. Sono fondamentali, infine, regole etiche chiare per la condivisione dati”.

MLS, gestionali e collaborazione al “Bello del Mattone” su GRP tv

Pietro Barbato - MLS REplat TorinoMultiple Listing Service, gestionali e collaborazione nella quindicesima puntata de “Il bello del mattone” andata in onda lo scorso 14 giugno su GRP TV; ospite della puntata, tra gli altri, Pietro Barbato, agente immobiliare impegnato su Torino nello sviluppo del network di MLS REplat.

Al centro del dibattito, le varie piattaforme MLS a disposizione degli utenti in Italia (in particolare MLS REplat, primo sistema online in italia per diffusione, e WikiRE, neonata piattaforma), i numeri che generano, e soprattutto la differenza che fanno nella routine lavorativa quotidiana degli agenti immobiliari che le utilizzano e dei clienti che si affidano ad agenzie “connesse”.

La puntata integrale è disponibile su YouTube a questo indirizzo.

MLS REplat: lunedì 29 giugno sede di Roma chiusa… ma il lavoro non si ferma

MLS REplat - Aperti per ferieLunedì prossimo, 29 giugno 2015, a Roma si celebrano i Santi Pietro e Paolo: per questo la sede centrale di MLS REplat resterà chiusa… ma garantirà comunque attiva la reperibilità dei servizi di supporto, di amministrazione, di RE Assistance e dell’Ufficio Comunicazione.
#NonViAbbandoniamoMica #MaiLavorareSoli

Ance: cresce la voglia di casa, salgono le domande di mutuo ma va ridotta la pressione fiscale

Mercato casa: mutui in crescitaAncora una volta l’Associazione nazionale dei costruttori edili si schiera contro il fisco , che vessa gli italiani e la loro riaccesa voglia di “casa”. Nel suo ultimo rapporto “Focus casa”, l’Ance infatti evidenzia come ad aprile 2015 le richieste di mutui alle banche siano aumentate del 72% rispetto all’anno precedente. Ad aumentare, nei primi tre mesi dell’anno in corso, sono state anche le compravendite (+0,8%). Il dilemma, sottolineano i costruttori, riguarda le tasse sugli immobili, cresciute a dismisura dal 2011 al 2014. Per l’Ance la responsabilità ricade sulle tasse sul possesso: nel 2014 il totale del prelievo (Imu, Tasi, Irpef, Ires, Iva e altre imposte su trasferimenti e locazioni) ha reso alle casse dello Stato 42,1 miliardi di euro, cifra in aumento del 9,8% rispetto al 2013. In particolare, il gettito della tassa sul possesso è passato dai 9,8 miliardi di Ici del 2011 a circa 24 miliardi nel 2014 (Imu+Tasi), determinando un aumento della pressione fiscale del 143,5% in soli tre anni. Le tasse sugli immobili hanno quindi contribuito a finanziare il risanamento dei conti pubblici: se nel 2011 le entrate derivanti dall’Ici rappresentavano l’1,3% delle entrate della Pubblica amministrazione, dopo tre anni l’incidenza di Imu e Tasi sul totale delle entrate dello Stato è salita al 3%. La soluzione perseguibile imporrebbe proprio una decisa riduzione della pressione fiscale sulla casa: “Se non riparte l’edilizia, l’economia non riparte e su un bene come la casa serve un segnale forte e non più rinviabile da parte del Governo per cogliere l’occasione positiva che ci presenta lo scenario macroeconomico”, ha sottolineato il presidente dell’Ance, Paolo Buzzetti. Quanto agli interventi proposti, l’Ance punta sulla futura local tax, che vede “imposta unica, stabile per almeno 3 anni e destinata ai Comuni per il finanziamento dei servizi, con l’ovvia esclusione dell’invenduto delle imprese edili”; e sull’introduzione di incentivi per favorire la permuta tra abitazioni usate e quelle più efficienti sotto il profilo energetico e alla stabilizzazione nel tempo degli incentivi fiscali per il recupero delle abitazioni e per la riqualificazione degli edifici.

MLS REplat in crescita: +2,4% nei primi cinque mesi del 2015

MLS REplatCresce dal 2,3% di fine 2014 al 4,7% odierno l’indice di penetrazione delle agenzie immobiliari connesse al sistema di collaborazione. Il valore determina la percentuale di agenzie in Italia che utilizza il software creato da Frimm nel 2000 che consente di condividere i portafogli immobiliari. Sono 1.200 le agenzie immobiliari connesse: Palermo la prima città con il 31%, seguita da Roma con il 17%, quindi Verona (16%), Salerno (15%) e Napoli (11%).

Le agenzie immobiliari italiane collaborano nella compravendita. Il 4,7% degli uffici utilizza MLS REplat: stiamo parlando di 1.200 attività sul totale nazionale di 25.337 (Fonte: Centro Studi Frimm, database MLS REplat, analisi sulle aree Master regionali, Infoimprese, Virgilio Casa, Pagine Gialle) che ogni giorno condividono i propri portafogli immobiliari. I dati, diffusi oggi dal Centro Studi Frimm, l’ufficio statistico della società titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione (con oltre 3.000 operatori coinvolti quotidianamente), sono importanti se considerati in assoluto ma anche rapportandoli al 2014; al termine dello scorso anno infatti, l’indice di penetrazione nazionale (la percentuale di agenzie aderenti a MLS REplat in rapporto al totale di agenzie presenti nella stessa area) delle agenzie connesse era del 2,3%: l’incremento è dunque del +2,4%, un risultato ottenuto in appena cinque mesi.

Per il presidente di Frimm Roberto Barbato, il 4,7% rappresenta solo il giro di boa: “Quindici anni fa abbiamo portato l’MLS in Italia – afferma – e oggi il mercato ci dà ragione. L’obiettivo dichiarato è di portare l’indice di penetrazione nazionale al 10%: quel risultato darà all’azienda e allo strumento una stabilità tale da diventare uno standard di lavoro per l’agente immobiliare e darà alla categoria il rispetto che merita, a livello giuridico ma anche relativamente alla percezione del cliente finale. Se il 10% delle agenzie lavorasse con MLS REplat poi, anche acquirenti e proprietari sarebbero tutelati come mai prima d’ora: questo perché REplat permette di ottenere mandati in esclusiva con maggiore facilità garantendo fluidità di compravendita”.

Passando al dettaglio le città con l’incidenza maggiore di agenzie connesse a MLS REplat, troviamo in testa Palermo, che con un vero e proprio exploit nel I quadrimestre 2015 fa segnare un indice del 31%: quasi un terzo del mercato immobiliare palermitano è mosso da agenzie che lavorano quotidianamente sul primo MLS italiano. Si assesta al 17% l’indice della seconda città italiana, Roma: un dato molto rilevante a causa del numero complessivo di agenzie immobiliari, che nella capitale sono quasi 1.500. Verona, al terzo posto con un indice al 16%, è la sorpresa: il lavoro di sviluppo sull’area veneta è cominciato da zero all’inizio del 2015. Quarto e quinto posto per due realtà storiche di MLS REplat, Salerno (15%) e Napoli (11%).

“MLS REplat mette a disposizione degli agenti connessi innanzitutto gli strumenti inclusi all’interno del software – prosegue il presidente Barbato – che oltre al database di 22mila immobili e al matching automatico tra domanda e offerta attivo 24 ore al giorno offre anche il gestionale sincronizzato con i principali portali di annunci, un settore intero dedicato alle nuove costruzioni e al trading, la app personalizzata per ogni agenzia e poi una serie di partnership con aziende di primo livello come Auxilia Finance, che fa per noi la prequalifica del cliente. Senza dimenticare consulenza e formazione costanti e gratuite. Quanto ai vantaggi del consumatore, chi si affida a un’agenzia connessa a MLS REplat beneficia della professionalità del suo consulente immobiliare, che è unico e che in più ha la forza di 3000 colleghi”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

MLS REplat, in Sicilia +116% di aperture nel I quadrimestre 2015

Palermo: MLS REplat +116% nel I quadrimestre 2015Solo a Palermo le agenzie connesse alla piattaforma per la condivisione MLS REplat muovono il 27% del mercato immobiliare cittadino. Il Centro Studi Frimm analizza i numeri dell’area siciliana di MLS REplat, la prima per sviluppo nel 2015: sono 109 le agenzie MLS REplat in tutta la regione.

Il Centro Studi Frimm, l’ufficio statistico della società di servizi per l’immobiliare leader in Italia e titolare del primo sistema MLS italiano per diffusione (con oltre 3.000 operatori coinvolti quotidianamente), ha analizzato il mercato delle agenzie immobiliari connesse a MLS REplat della Sicilia, la regione in cui lo sviluppo del network della collaborazione ha fatto il salto più grande nel primo quadrimestre 2015.

Paragonando le cifre rispetto allo stesso periodo del 2014, scopriamo infatti che l’incremento dell’area guidata dal responsabile dello sviluppo Roberto Avarello si attesta sul 116%: sono infatti state 26 le nuove agenzie immobiliari connesse al network di MLS REplat nel primo quadrimestre del 2015; nello stesso periodo del 2014 l’area siciliana aveva invece collegato alla prima rete MLS italiana 12 nuove agenzie. Non solo, perché il dato forse più confortante, per la piattaforma ideata da Frimm e dal suo presidente Roberto Barbato ormai 15 anni fa a modello di quelle nordamericane, riguarda la proiezione di fine anno, che dovrebbe aggirarsi intorno alle 80 nuove attivazioni in tutto il territorio siciliano (alla fine del 2014 erano state 44).

Passando al dettaglio delle città siciliane, che insieme contano un numero complessivo di 109 agenzie MLS REplat, il primo posto di questa speciale classifica spetta naturalmente a Palermo e alla sua provincia, che con 75 agenzie complessive che ogni giorno lavorano sulla piattaforma ha un indice di penetrazione del 27,5% sul totale degli esercizi attivi in città, che sono 266 (fonte: Centro Studi Frimm su dati Infoimprese, Pagine Gialle, Virgilio, Google): più di un quarto del mercato immobiliare palermitano è mosso da agenzie che lavorano quotidianamente sul primo MLS italiano. Sono invece 16 le agenzie immobiliari connesse a Catania, 8 a Trapani, 6 a Messina, 2 a Siracusa, 1 Ragusa e 1 Agrigento).

“Palermo è la città in cui MLS REplat ha il maggiore indice di penetrazione in Italia”, ha commentato Roberto Avarello, responsabile dello sviluppo per MLS REplat in Sicilia. “E gran parte di questo successo è dovuto al passaparola tra gli agenti, che resta il feedback migliore per un prodotto come il nostro MLS. Palermo è l’unica con lo storno massimo allo 0,75%: questo dimostra quanto si abbia a cuore la collaborazione in Sicilia”.

Scarica qui il comunicato in formato pdf

Trend casa: nel 2014 prezzi scesi del 4,2% secondo l’Istat

Trend acquisto casa: prezzi 2014Da un’indagine pubblicata pochi giorni fa dall’Istituto nazionale di statistica emerge che nel corso di tutto 2014 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 4,2% rispetto al 2013. Il calo, secondo l’Istat è imputabile a una riduzione del 5,0% dei prezzi delle abitazioni esistenti (dopo il -7,2% del 2013) e del 2,2% dei prezzi di quelle nuove (era -2,4% nel 2013). Dal 2010, nel 2014 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti addirittura dell’11,5% (+0,2% per le abitazioni nuove, -16,4% le esistenti).
Scendendo nel dettaglio dell’analisi, scopriamo che nel quarto trimestre 2014, sulla base delle stime preliminari, l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, sia per fini abitativi e sia per investimento, è diminuito dello 0,8% rispetto al trimestre precedente. Il calo congiunturale interessa i prezzi sia delle abitazioni esistenti (-1,0%) sia di quelle nuove (-0,7%). Il ridimensionamento del calo in media d’anno dei prezzi delle abitazioni si è manifestato in presenza di segnali di ripresa dei volumi compravenduti (+3,6% è l’incremento su base annua registrato per il 2014 dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate per il settore residenziale).

Fiaip, REplat, Solo Affitti e Auxilia all’MLS Talk Palermo: “L’era dell’MLS è cominciata”

MLS Talk a Palermo - 29 aprile 2015Si è tenuto ieri all’“Antico stabilimento balneare alle terrazze” di Mondello l’incontro tra quattro tra i principali player del mercato immobiliare, il presidente di Frimm e MLS REplat Roberto Barbato, il presidente di Fiaip Paolo Righi, il direttore commerciale di Auxilia Finance Giuseppe Sciortino e la presidente di Solo Affitti Silvia Spronelli, faccia a faccia in un acceso dibattito organizzato da Frimm, Auxilia e Solo Affitti per analizzare dati e temi nodali per il futuro dell’immobiliare retail, a cominciare dalla collaborazione tra agenti immobiliari attraverso strumenti in affermata ascesa come il Multiple Listing Service.
Proprio in Sicilia, grazie al lavoro del responsabile dello sviluppo Roberto Avarello (moderatore d’eccezione dell’evento palermitano), la piattaforma MLS REplat, la piattaforma per la condivisione dei portafogli immobiliari che conta in Italia circa 3000 operatori collegati ogni giorno, ha fatto segnare il maggior incremento di agenzie immobiliari connnesse. Parliamo di ben 73 agenzie connesse a MLS REplat solo su Palermo, che rappresentano e dunque muovono circa il 19% del mercato immobiliare cittadino (il totale delle agenzie immobiliari è di circa 375 esercizi); con quelle connesse nel resto della regione superiamo quota 120 agenzie.
Ed è da risultati come questi che hanno tratto spunto Barbato e Righi, a capo rispettivamente dell’azienda provider del primo MLS italiano per diffusione e della prima associazione di categoria per agenti immobiliari italiani, per affermare – rispondendo alle domande raccolte sul web e via social network nelle settimane che hanno preceduto l’evento – che l’attuale momento del real estate non può prescindere dalla professionalizzazione degli agenti immobiliari. Il brand, una parte fondamentale dell’attività, fa la differenza solo nel caso in cui si sia prima di tutto professionisti, e oggi “essere professionali significa sfruttare i vantaggi della collaborazione”.

 

Mutui, i numeri di Bankitalia: +13,8% in tutto il 2014

Mutui +25% quarto trimestre 2014Dopo una serie di rassicurazioni giunte negli ultimi mesi, il dato è ora certo anche per tutto l’anno 2014: dalla consueta analisi ufficiale della Banca d’Italia arriva infatti la certificazione del +13,8% di mutui stipulati nel corso dell’anno passato. Una crescita costante che trova nel dato dell’ultimo trimestre dell’anno in analisi il segnale più confortante: nel periodo ottobre-dicembre del 2014 infatti, le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti finalizzati all’acquisto di un’abitazione per oltre 7 miliardi, con un aumento rispetto allo stesso trimestre del 2013 addirittura del 25% (1,4 miliardi). Erano due anni e mezzo, precisamente dal secondo trimestre 2012, che in Italia non venivano erogati 7 miliardi di euro di finanziamenti. Guardando ai numeri dell’intero 2014, i mutui sono ammontati ad oltre 24 miliardi, con un incremento dei volumi del 13,8 per cento.